Perché dovreste lasciar scegliere ad un sconosciuto le foto del vostro profilo

La scienza ci segnala che forse non stiamo scegliendo le foto migliori

Pensando al fatto che Facebook e Myspace hanno già compiuto 13 anni gran parte di noi dovrebbe già sapere come scegliere la miglior foto per il proprio profilo online.

Però, secondo una nuova ricerca, molti continuiamo a sbagliare e il motivo di questo può stare nel fatto che ancora noi ci siamo creati un’idea chiara sul come vediamo noi stessi e come ci percepiscono gli altri.

Uno dei ricercatori dell’Università di New South Wales (UNSW) in Australia, David White conferma che forse abbiamo la tendenza di avere una percezione più positiva di noi stessi e quando si tratta di scegliere la foto del profilo online desideriamo che essa trasmetta tutta questa nostra positività.

Lo stesso studio afferma che nella scelta della foto pensiamo prima agli altri che a noi stessi. Lo studio ha raccolto le foto postate su Facebook di 102 studenti. Agli studenti è stato chiesto di valutare le proprie foto secondo fascino, affidabilità, sicurezza e competenza che trasmettevano.

Inoltre, gli studenti hanno dovuto scegliere una foto per il profilo Facebook, un’altra per un ambito più professionale e infine, un’altra per un sito d’incontri online. Per concludere lo studio, i ricercatori hanno chiesto a 160 sconosciuti di valutare le foto scelte dagli studenti.

Lo studio è giunto alla conclusione che i studenti avevano scelto foto meno favorevoli rispetto alle foto scelte dai sconosciuti. Noi siamo in grado di riconoscere la personalità di una persona in questione di secondi dopo aver visto una loro foto online e dopo averli incontrato di persona. La prima impressione è molto importante sia per un appuntamento di lavoro che per un appuntamento romantico.

I risultati della ricerca sono stati sorprendenti anche per i ricercatori. Quindi, prima di scegliere la prossima foto per il vostro profilo online provate a chiedere ad un’altra persona e far scegliere a loro la miglior foto da postare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *